Blog: http://Hannatar.ilcannocchiale.it

pensieri

Non riesco ad allontanarmi da lei, desidererei averle parlato, quel benedetto martedì di Agosto, anzi ché aver agito come ho agito!
Adesso penso, ma sono davvero io la persona adatta a lei, non mi risulta che quando ami qualcuno lo fai soffrire a questo modo.
La vorrei cercare, ma poi penso se mi dimentica forse è meglio, ha la sua vita, i suoi impegni di studente, non può stare appresso a me, ai miei atteggiamenti scostanti.
A nugoli di ragazzi che le vanno dietro, io chi sono per farla sentire di pezza e per voler rientrare nella sua vita, dopo che ho fatto di tutto per andarmene.
Per questi motivi mi mordo la lingua e non le parlo; ho cercato di convincermi che non eravamo compatibili sotto alcuni profili, ma anche se fosse, avrei dovuto parlarle delle mie perplessità, no agire come se il nostro destino fosse segnato.
In quel momento avrei dovuto dimostrare la fiducia che avevo nel nostro rapporto, ed invece non l'ho fatto, ora, parafrasando le Sacre Scritture, è solo lacrime e stridore di denti.
Per lo meno vorrei riuscissi a fare esperienza dell'accaduto, e dimostrare a me stesso di essere un pò più maturo.

Pubblicato il 13/9/2010 alle 13.53 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web