.
Annunci online

Hannatar Portatore di Doni
Tema Lega Metallica
post pubblicato in Diario, il 25 giugno 2005
Vi posto quanto, avevo già pubblicato nell'altro blog...poche considerazioni, circa il nuovo tema della lega metallica (cui non faccio parte, ma che mi è piaciuto e quindi mi è sembrato giusto dire anche la mia).

<Perché non parlare anche delle Bestie di Satana e dell'occultismo in generale e i suoi legami con un certo metal rock? Può sembrare un argomento banale ma sono certo che possono venir fuori molte curiosità. A voi la penna>

Non appartengo alla Lega Metallica, ma conoscendo la grande Alexis, ed infondo sapendo di aver un animo metallico, mi faccio coraggio ed anche io cerco di riflettere su questo tema, importante, non solo perchè, è stato al centro della recente cronaca nera, come non ricordare quel gruppo di ragazzi ribattezzatisi "le bestie di satana", ma perchè molto spesso si fanno strani accostamenti, a mio parere, distanti dalla verità. Ricordo che quando è stata data la notizia alla televisione, il cronista di turno, ha sottolineato numerose volte, che quei ragazzi ascoltavano musica metal (anche quelli che sono stati uccisi), ed in effetti anche i miei hanno assentito, come a dire, erano metallari, hanno fatto quella fine ed intrapreso quelle scelte, perchè il metal è un genere maledetto...ma cosa vuol dire, sembrava essere tornati indietro nel tempo, quando l'inquisitore di turno, condannava per stregoneria gente che si comportava in maniera "strana" per i parametri dell'epoca. Con questo non voglio, certo dire, che non esista il male, perchè sarebbe sciocco e tantomeno falso, ma secondo il mio modesto parere, è assurdo etichettare un genere musicale, come nunzio del male...di sicuro, questa credenza, in alcuni casi si è innestata, a causa di alcune band metal, nelle quali spesso si ritrovano temi di tipo esoterico, inneggianti a satana. Ma se ci riflettiamo per bene, anche molta filosofia ha indagato il problema del male. La componente del male, di cercare di sondarne il baratro, è un tema che ricorre nella storia umana.
Con le mie parole non voglio scagionare gli atti compiuti da quel gruppo di ragazzi, ma mi pare assurdo dare la colpa di questi comportamenti ad un certo tipo di musica, non credo proprio che se ascolto Ozzy, incomincio ad uccidere la gente. Per cui non si può dire che coloro che fanno metal, che lo ascoltano, che vanno ai concerti siano tutti adepti del maligno, cioè è musica, siate un po realistici. A tal punto voglio ricordare una cosa che prima della visione della autobiografia di Ray Charles non conoscevo, agli esordi della sua carriera, quando incominciò a scrivere pezzi propri, una parte della critica tacciò la sua musica, come musica del diavolo, perchè aveva proposto un abbomigno, il connubio tra musica gospel e blues. Questo esempio, esula dall'argomento del tema, ma il problema è sempre lo stesso cercare di trovare una spiegazione logica per qualcosa di inspiegabile, per cui ci si chiede: cosa ha innestato un determinato comportamento? perchè è successo?era un ragazzo qualunque, ascoltava metal come tanti altri? Ed a questo punto alcuni che hanno sentito parlare del metal, come un genere caratterizzato, da gente vestita in nero, capelli lunghi, trasandati, con le catene, dove ai concerti c'è un gran casino di batteria e dove la voce del cantante mugghisce, stride, e sembra far di tutto tranne cantare siano segni di qualcosa che non va...ma andiamo ^___^




permalink | inviato da il 25/6/2005 alle 15:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Sfoglia        luglio